eVENTO di donna

Sabato 14 ottobre 2017 dalle ore 10 alle ore 13 il Giardino Incantato di Piazza Merolli, in piazza Pietro Merolli snc a Roma, ospiterà l’iniziativa “eVENTO di Donna”, una mattinata interamente dedicata all’universo femminile promossa dalle Acli di Roma e provincia in collaborazione con l’associazione Susan G. Komen Italia.

Nel mese della promozione della salute femminile le Acli di Roma, sempre particolarmente attente al tema della difesa e della tutela delle donne e della loro salute, hanno quindi pensato di dedicare proprio alle donne una giornata speciale, avvalendosi dell’aiuto della Susan G. Komen Italia, un’organizzazione basata sul volontariato, in prima linea nella lotta ai tumori del seno su tutto il territorio nazionale e promotrice di Race for the Cure, corsa di beneficienza e sensibilizzazione che si svolge ogni anno a Roma, Bari, Bologna e Brescia.

Il tumore al seno, infatti, rappresenta la neoplasia maligna più diagnosticata fra le donne in tutto il mondo e di tutte le età, con circa 50.000 nuovi casi l’anno soltanto in Italia, vale a dire una diagnosi ogni 15 minuti. L’incidenza, peraltro, è in continuo aumento e negli ultimi 3 decenni è salita del 3,1% ogni anno. La mortalità nei paesi occidentali è progressivamente diminuita negli ultimi 25 anni e i tassi di cura sono oggi piuttosto elevati (oltre il 90% di guarigioni quando la malattia viene scoperta in fase iniziale). Ma il tumore del seno resta comunque la principale causa di morte per cancro della popolazione femminile mondiale e si stima che entro il 2025, nel mondo, quasi 6 milioni di donne moriranno per questa malattia.

Proprio per questo, durante la mattinata, Susan G. Komen Italia terrà un punto informativo di sensibilizzazione alla prevenzione dei tumori al seno. Inoltre l’ASD Sasori Kenpo terrà un corso di autoprotezione e autodifesa per le donne attraverso discipline orientale, mentre sarà presente anche uno sportello di ascolto, assistenza e tutela per le vittime di violenza grazie al Progetto Fiore di Loto, già attivo grazie alle Acli di Roma e all’associazione Libera Mondo presso la parrocchia di Santa Maria ai Monti.

L’iniziativa fa parte della III edizione dell’Ottobrata Solidale, un’iniziativa ideata e promossa dal Sistema Acli di Roma per raccontare la bellezza delle tante sfumature della solidarietà attraverso i linguaggi della cultura, dello sport e dell’intrattenimento. L’Ottobrata Solidale ha ottenuto il patrocinio della Regione Lazio, della Città Metropolitana di Roma Capitale, di Roma Capitale, e del Vicariato di Roma.

“Le donne – dichiara Lidia Borzì, presidente delle Acli di Roma e provincia – sono protagoniste di questa nuova iniziativa legata all’Ottobrata Solidale, e poiché ottobre è il mese dedicato alla promozione della salute femminile, un evento come questo non poteva certo mancare. Teniamo molto ai temi che verranno affrontati durante la mattinata: sia quello del contrasto alla violenza, che stiamo affrontando da diverso tempo con uno sportello attivo nel centro di Roma aperto a tutti e che punta a ridare dignità alle persone offese sia dal punto di vista fisico che psicologico, sia quello relativo alla prevenzione dei tumori al seno. Riteniamo che da questo punto di vista uno dei primi problemi da affrontare sia rappresentato dalla povertà sanitaria: sempre più persone, infatti, sono costrette a tagliare le proprie spese mediche e spesso la prima scelta ricade proprio sulla prevenzione, che, come ci mostrano i dati, rappresenta l’arma più efficace per contrastare malattie come il cancro e salvare quindi numerose vite”.

“Siamo molto felici – afferma Ivana Appolloni, Direttore Generale Susan G. Komen Italia – di offrire un’opportunità di prevenzione alle donne protagoniste di questa iniziativa promossa dal Sistema Acli di Roma, soprattutto a quelle che per necessità hanno dovuto tagliare la propria spesa sanitaria. Lo facciamo con grande orgoglio presentando la CAROVANA DELLA PREVENZIONE, attraverso la quale offriamo visite gratuite di diagnosi del tumore del seno, del collo dell’utero e altre patologie femminili. Insieme renderemo più forte il messaggio comune sull’importanza vitale della prevenzione”.

QUI LA RASSEGNA STAMPA