NORME DEL TESSERAMENTO ACLI DI ROMA 2018

  1. COME ASSOCIARSI

 Il tema della Campagna 2018 è: “VALORE LAVORO”.

Il tesseramento inizia il 1 gennaio 2018 e termina il 30 novembre 2018; entro tale data i Circoli/Nuclei potranno richiedere l’affiliazione e le tessere all’Ufficio Sviluppo Associativo della Sede provinciale.

La partecipazione alla vita del movimento aclista da parte di un nuovo socio avviene attraverso l’iscrizione ad una Struttura di base delle ACLI anche operante presso una Sede provinciale o presso associazioni da esse promosse o aderenti (art.5 Statuto nazionale).

1.1 LA TESSERA ACLI

La tessera conferisce il diritto di partecipazione alla vita democratica del movimento ai vari livelli. Ha validità fino al 31 dicembre dell’anno di emissione della stessa.

La quota associativa di competenza provinciale della tessera ACLI per l’anno 2018 è fissata in € 15.

Le presidenze delle Strutture di Base possono deliberare quote associative maggiorate per i Soci Sostenitori.

QR Code

Tutte le tessere, locandine e manifesti avranno un QR code che consentirà di accedere a una vasta gamma di contenuti digitali (sito internet, immagini, video, etc.) in tempo reale.

Sarà quindi possibile aggiornare in qualsiasi momento il contenuto al quale si vieni reindirizzati tramite QR code. Per leggere il QR code, una sorta di codice a barre per smartphone e tablet è sufficiente scaricare un’app. Nei webstore esistono numerose applicazioni gratuite che  permettono la lettura dei codici QR.

 

Richiesta, Rinnovo e Ritiro

  1. L’aspirante socio presenta la richiesta di ammissione compilando la domanda di ammissione. Il relativo modulo è disponibile presso le sedi delle Strutture di Base o presso la Sede Provinciale delle ACLI di Roma. La domanda deve essere sottoscritta dal socio in 3 copie: la Presidenza della Struttura di base ne conserverà una presso la sede del circolo e consegnerà le altre copie una al socio e una all’ufficio sviluppo associativo provinciale. Si ricorda l’importanza della firma del socio: per la presa visione e accettazione dello Statuto e dei Regolamenti delle ACLI, e per essere in regola con la legge sulla privacy.
  1. La qualifica di socio si ottiene dalla data della sottoscrizione della domanda di ammissione, la quale dovrà essere accompagnata dal versamento della quota associativa, di cui verrà consegnata ricevuta. La quota non è trasmissibile né rivalutabile (Art.3 Regolamenti SdB).
  1. L’accettazione della domanda verrà ratificata dalla Presidenza della Struttura di base entro 10 giorni dalla data di presentazione, trascorsi i quali, in assenza di risposta, la domanda risulterà definitivamente accettata. L’eventuale mancata accettazione dovrà essere comunicata e motivata per iscritto al socio, unitamente alla restituzione della quota associativa versata.
  1. La Struttura di base è tenuta a depositare l’elenco soci e a consegnare le copie delle domande di ammissione debitamente sottoscritte dai soci. L’elenco dei soci riportante il numero di tessera deve essere depositato presso la sede della Struttura di base.

Tessera componenti Organi e dirigenti

  1. Il mancato rinnovo dell’iscrizione comporta l’automatica decadenza dagli Organi delle Strutture a tutti i livelli, compresi gli incarichi nei Servizi e nelle Imprese a finalità sociale promossi dalle ACLI. 
  1. I dirigenti delle Associazioni specifiche e professionali che per Statuto o Regolamento fanno parte degli Organi delle ACLI, a qualsiasi livello, devono essere tesserati alle ACLI (anche in forma di opzione). Il mancato tesseramento comporta la decadenza come per i componenti ACLI sub a).

 N.B E’ fortemente auspicabile inoltre che tutti gli operatori che insistono sul Sistema ACLI di Roma aderiscano all’associazione attraverso la tessera.

 

“Volontari” (non occasionali)

Il D.lgs. 117/2017 (Codice de Terzo Settore), art. 17, prevede l’obbligo di iscrivere in un apposito registro i volontari.

Si intende per “volontario”: la persona che svolge attività in favore della comunità e del bene comune, mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per promuovere risposte ai bisogni delle persone e delle comunità beneficiarie della sua azione, in modo personale, spontaneo e gratuito, senza fini di lucro, neanche indiretti, ed esclusivamente per fini di solidarietà.
Dal 2018 sul programma tesseramento, tra i dati del socio, ci sarà un nuovo campo da fleggare con la dicitura “volontario”, necessario ai fini assicurativi pertanto si richiede alle Strutture di Base di comunicare alla Sede Provinciale, al momento del tesseramento, l’eventuale ruolo di “volontario” del socio che presenta domanda di associazione.

 

1.2 L’OPZIONE

 Opzione ACLI

I soci delle Associazioni specifiche o professionali che intendono diventare soci di una Struttura di base ACLI, possono applicare sulla tessera dell’Associazione specifica o professionale l’opzione ACLI. 

Le opzioni ACLI devono essere richieste all’Ufficio sviluppo associativo della sede provinciale.

La quota di competenza provinciale dell’opzione ACLI per l’anno 2018 è fissata a € 10.

 Opzioni Associazioni specifiche e professionali

I soci ACLI che intendono associarsi alle Associazioni specifiche o professionali possono (se previsto dai rispettivi regolamenti) applicare sulla tessera ACLI l’opzione della relativa Associazione specifica o professionale.

La richiesta di opzioni deve essere inoltrata dal Responsabile provinciale dell’Associazione specifica o professionale alla segreteria nazionale della stessa e all’Ufficio tesseramento della sede nazionale che, su incarico della segreteria nazionale dell’Associazione specifica o professionale, provvederà al rilascio delle opzioni. L’ufficio tesseramento nazionale, potrà provvedere in ogni momento alla verifica della corrispondenza dell’opzione con l’effettiva emissione e consegna di tessera Acli.

Nel caso in cui l’Organo deliberativo dell’Associazione specifica o professionale non sia ancora stato costituito la richiesta deve essere inoltrata direttamente dal Presidente provinciale ACLI.

Le opzioni saranno inviate a pagamento avvenuto.

1.3 COPERTURA ASSICURATIVA R.C. RISCHI DIVERSI STRUTTURE ACLI

E’ stipulata per tutte le Strutture di base, le Sedi provinciali e regionali ACLI un’assicurazione responsabilità civile verso terzi (RCT) e responsabilità civile verso prestatori di lavoro (RCO).

Anche per quest’anno i costi derivanti dall’assicurazione sono sostenuti dalla Sede nazionale.

I massimali per ogni Struttura assicurata sono:

R.C.T.   € 1.500.000,00;

R.C.O.  € 1.500.000,00.

La copertura assicurativa ha valore annuale dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018.

La denuncia del sinistro dovrà essere inviata, a cura dell’assicurato, utilizzando la modulistica appositamente predisposta.  Ai fini dell’individuazione delle Strutture di base assicurate si farà riferimento alle scritture ufficiali in possesso delle ACLI nazionali e provinciali che le stesse sono tenute a mostrare a richiesta degli incaricati dalla Società assicuratrice. Pertanto, solo la dichiarazione di affiliazione alle ACLI farà fede per il riconoscimento della copertura assicurativa.

Copertura assicurativa rct e infortuni soci ACLI

È prevista in via facoltativa una copertura assicurativa R.C.T. (Responsabilità Civile Terzi) e infortuni derivanti ai soci iscritti ACLI, intendendosi per tali i soci che esercitano le attività riportate nello Statuto.

La copertura viene attivata applicando lo specifico bollino “ACLI Bollino assicurativo 2018” sulla tessera ACLI.

Il costo del bollino è pari a € 1,00 e la Sede provinciale non potrà aumentarlo.

I bollini assicurativi potranno essere richiesti all’ufficio sviluppo associativo della sede provinciale e dovranno essere pagati all’atto della richiesta.

 

  1. COME AFFILIARSI

 

2.1 AFFILIAZIONE ACLI + SIAE

La Presidenza provinciale svolgerà un’opera di accompagnamento delle Strutture di base, in particolare di quelle nuove, tramite un proprio incaricato che:

  • aiuti la predisposizione della documentazione;
  • fornisca agli Organi provinciali tutti gli elementi di valutazione per l’accettazione della domanda;
  • coordini la gestione del tesseramento;
  • prepari la convocazione dell’assemblea per l’elezione della Presidenza della Struttura di base.

 

L’Affiliazione viene rilasciata dalla Sede provinciale a una Struttura di base che sia costituita da almeno 15 persone.

Per costituire una nuova Struttura di base è necessario*:

  1. Fissare un incontro con il personale dell’ufficio sviluppo associativo e compilare la SCHEDA CONOSCITIVA.
  2. Inoltrare alla Sede provinciale il modulo “Domanda di affiliazione alle ACLI” firmata da almeno 15 persone.
  3. Predisporre l’Atto costitutivo e lo Statuto, e richiedere il codice fiscale all’Agenzia delle Entrate.
  4. Registrare l’Atto costitutivo e lo Statuto presso l’Agenzia delle Entrate – Ufficio registro atti privati (le fotocopie di tali documenti dovranno essere consegnate alla Sede provinciale).
  5. Compilare e trasmettere il Modello EAS all’Agenzia delle Entrate entro 60 giorni dalla data di costituzione.

Tutte le Strutture di base, sia quelle definite “circoli”, sia quelle definite “nuclei”, devono dotarsi di codice fiscale, Atto costitutivo e Statuto, nonché trasmettere il Modello EAS.

 

Per il dettaglio degli adempimenti tecnici da svolgere si rimanda all’ufficio sviluppo associativo della sede provinciale.

* Tale procedura rimane invariata fino a comunicazione diversa da parte della Sede nazionale, in attesa della piena operatività delle novità introdotte dal D.lgs. 117/2017 (Codice del Terzo Settore).

 Per il rinnovo dell’Affiliazione:

  • è necessario che il Presidente del circolo contatti il personale dell’Ufficio Sviluppo Associativo della sede Provinciale.

L’Affiliazione verrà rilasciata dalla sede Provinciale, alla Struttura di base che ne richiede il rinnovo e che sia costituita da almeno 15 persone. Il costo dell’affiliazione per l’anno 2018 è fissato a € 50 al quale vanno aggiunti 15€ per la tessera di ogni socio

Nullaosta – Attività di mescita

Per lo svolgimento dell’attività di mescita la Struttura di base deve avere un numero di soci pari o superiore a 100 (il Sindaco dei Comuni con una densità di popolazione molto bassa può derogare a questo limite numerico – circolare Ministero dell’Interno n. 10.9401/12000.A).  Pertanto, la consegna del “nullaosta somministrazione alimenti e bevande” è subordinata alla consegna e al pagamento di almeno 100 tessere ACLI e alla quota di affiliazione e rilascio del nullaosta che è fissata a €400. La quota della tessera per le strutture di base con mescita è fissata a € 12.

Le Strutture di base già in possesso nel 2017 del Nullaosta somministrazione alimenti e bevande, dovranno rinnovarlo entro il 31 dicembre 2017, in modo tale da poter continuare a somministrare a partire dal 1 gennaio 2018.

 

IL TESSERAMENTO ON LINE

Con il tesseramento on line, l’aspirante socio potrà fare richiesta della tessera direttamente dal sito delle ACLI (in futuro anche attraverso applicazione per smartphone, tablet, etc).

Nel 2018 partirà la fase sperimentale in 12 province, se Roma dovesse rientrare nella sperimentazione, si provvederà a pubblicare le specifiche modalità operative.

  1. ISCRIZIONE REGISTRO NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE

Le ACLI sono iscritte nel Registro nazionale delle Associazioni di promozione sociale, istituito a norma della L. 7 dicembre 2000, n. 383. Al medesimo registro sono state iscritte anche le Sedi  regionali, le Sedi provinciali e le Strutture di base ACLI.

Annualmente la Sede nazionale provvede a inviare al Ministero della Solidarietà sociale – che detiene il suddetto registro – l’elenco delle Strutture di base affiliate alle ACLI.

È necessario, pertanto, che le Sedi provinciali abbiano sempre un elenco aggiornato delle Strutture di base affiliate, completo dei dati relativi al codice fiscale, al rappresentante legale, alla sede legale e alle date di registrazione dell’Atto costitutivo e dello Statuto.

Il suddetto elenco dovrà essere inviato alla Sede nazionale dietro richiesta di quest’ultima.

Tale procedura rimane invariata fino a comunicazione diversa da parte della Sede nazionale, in attesa della piena operatività delle novità introdotte dal D.lgs. 117/2017 sul Registro unico nazionale del Terzo Settore.

 

 SOSTEGNI AL TESSERAMENTO (per i dettagli consultare la TABELLA “B” allegata al presente regolamento)

4.1 CIRCOLI SENZA SLOT MACHINE

Per ogni Struttura di base che documenterà un’attività a sostegno della campagna “Mettiamoci in gioco” sarà riconosciuto un sostegno pari a € 0,25 per socio della Struttura. Tale iniziativa dovrà essere opportunamente pubblicizzata e documentata.

 

4.2 TESSERA FAMIGLIA

Il sostegno alla “Tessera Famiglia sarà riconosciuto alle tessere distribuite ai componenti di uno stesso nucleo famigliare, escludendo dal computo la prima tessera rilasciata nell’ambito del nucleo.

Il costo della Tessera Famiglia di uno stesso nucleo familiare (con la stesso indirizzo di residenza) è fissato a €10.

 

4.3 NUOVE STRUTTURE DI BASE

Il sostegno prevede uno sconto, per il primo anno, pari al 50% sul costo dell’affiliazione e delle prime 15 tessere.

 I requisiti per il riconoscimento del sostegno sono:

– la sede della Struttura di base non deve essere ubicata presso una privata abitazione;

– la Struttura di base deve aver registrato atto costitutivo e statuto e aver trasmesso il modello EAS.

 

4.4 KIT NUOVE STRUTTURE DI BASE

Per le Strutture di base costituite nel 2018, saranno inviate:

  • bandiere (1 ACLI, 1 Italia, 1 Europa; 1Pace);
  • locandine formato 35×50;
  • manifesti formato 70×100

Come da consuetudine, il materiale sarà accompagnato da una lettera a firma del Presidente nazionale che la Sede provinciale consegnerà al Presidente del nuovo circolo.  

 

4.5 TESSERA OBIETTIVO

Il sostegno sarà riconosciuto a seguito di espressa richiesta e prevede, in caso di superamento del numero dei soci tesserati nel 2017, uno sconto pari a € 3 per ogni tessera in più, per cui le tessere eccedenti avranno un costo di € 12.

4.6 AMPLIAMENTO DATI ANAGRAFICI

Alle strutture di Base che amplieranno i seguenti dati dei soci: numero di telefono cellulare e fisso, email e professione sarà riconosciuto un sostegno di 0,25€ per socio.

 

4.7 GIOVANI E VOLONTARI SERVIZIO CIVILE

  1. Per soci giovani fino al 32° anno di età la quota associativa è fissata a € 10
  2. Tessera gratuita per tutti i volontari impiegati nei progetti di servizio civile sia presso le ACLI sia presso le Associazioni specifiche o professionali e Servizi.

 

4.8 RICHIEDENTI E TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE E UMANITARIA.

Per tutti i richiedenti e titolari di protezione umanitaria e internazionale è previsto il rilascio GRATUITO della Tessera ACLI.

 

4.9 FONDO INCENTIVI 

Allo scopo di incrementare il numero degli associati e lo sviluppo delle attività, è stato costituito un fondo incentivo di 4.000,00 euro, che sarà ripartito a chiusura tesseramento 2018, in base ad una graduatoria, stilata rispetto ai criteri previsti dall’apposito regolamento, che verrà presentato entro il 19 Febbraio 2018 e che terrà in considerazione:
a. l’incremento del numero di soci;
b. le attività svolte in collaborazione con almeno un’Associazione Specifica ACLI (US ACLI, FAP, CTA, ACLI Arte e Spettacolo, ACLI Terra);
c. l’essere in regola con tutti gli adempimenti burocratico-amministrativi previsti dalla legge.
I Circoli/ Nuclei interessati ad usufruire di tali vantaggi, dovranno presentare una richiesta in cui sia evidenziato un incremento sostanziale del tesseramento e le attività che hanno svolto, attenendosi ai criteri sopracitati.
4.10 INCENTIVI SULLA PROGETTUALITA’ INNOVATIVA:

Permane da parte delle ACLI di Roma l’intenzione di sostenere le iniziative di utilità sociale promosse dai Circoli e dalle Strutture di Base utilizzando i fondi del 5 per 1000 che i cittadini hanno donato alle ACLI, adottando delle linee guida differenti rispetto agli anni precedenti per il conseguimento dei seguenti obiettivi:
– Concentrare le risorse;
– Sostenere le strategie dell’Associazione;
– Realizzare iniziative significative;
– Aumentare la visibilità delle attività realizzate;
– Rendere evidente l’utilizzo fatto delle somme devolute;
– Stimolare i contribuenti a devolvere alle ACLI il 5 x 1000 del loro Irpef.

 STRUTTURA DI BASE ACLI – US ACLI

(Tutto quanto non contemplato in questo capitolo rientra nelle modalità/regole previste dalla presente circolare).

Quota di rinnovo

La Struttura di base che si costituisce come “ACLI – US ACLI” riceve l’affiliazione ACLI e l’affiliazione US ACLI compilando un unico modello di “Domanda di affiliazione ACLI – US ACLI” specificatamente predisposto dalla Sede nazionale, che deve essere  sottoscritto dal Legale rappresentate della  Struttura e presentato alla Presidenza provinciale ACLI.

La quota di rinnovo per il 2018 per avere entrambe le affiliazioni è di € 60,00

Per l’attivazione di un punto di somministrazione alimenti e bevande, la quota di adesione è pari a € 400.

Ai soci della Struttura di base ACLI – US ACLI viene distribuita contestualmente la TESSERA ACLI collegata con l’US ACLI. Non è previsto il rilascio di opzioni ACLI. Non è previsto il rilascio di tessere US ACLI.

La quota delle tessere ACLI è pari a € 15,00 cad. (comprensiva di bollino assicurativo US ACLI).

 

LOCANDINE E MANIFESTI

A inizio campagna tesseramento la Sede provinciale provvederà ad inviare a tutte le Strutture di Base i seguenti materiali:

– locandine formato 35×50;

– manifesti formato 70×100;

RECAPITI UFFICIO SVILUPPO ASSOCIATIVO

Mail: sviluppoassociativo@acliroma.it

Giulia Di Gregorio: 3402403029 – 06/57087025

Monia D’Ottavi: 06/57087023               

CONTO CORRENTE PER IL VERSAMENTO DELLE QUOTE ASSOCIATIVE:

IBAN IT 06 W033 5901 6001 000 000 19199

Associazioni Cristiani Lavoratori Italiani